Il 26 settembre era in programma l'escursione al bivacco battaglione Ortles, ma una inopportuna se pur preannunciata nevicata fa si che le autorità preposte decidano di chiudere l'accesso al passo Gavia costringendoci a cambiare itinerario, peraltro viste le previsioni gia preso in considerazione. Per non allontanarci troppo dalla zona prescelta optiamo per il bivacco Linge in valle delle Messi e partendo dal parcheggio di Santa Apollonia ci incamminiamo verso la malga/rifugio Valmalza, dove il folto gruppo arriva alla spicciolata e si raggruppa. Per la verità qualcuno che si è posto come meta il passo Pietra Rossa è ormai lontano nella vallata. La valle delle Messi è di una bellezza notevole, e la presenza in questa stagione di alcuni cervi non fa che accrescerne il fascino. Il mattino è assolato ma fresco e il passo tranquillo ma costante ci permette di raggiungere la nostra meta in tempi relativamente brevi. Con il nostro compagno salito al bivacco nella giornata di sabato qualcosa avevamo appianato, e cosi con l'apporto di buona parte dei partecipanti riusciamo ad organizzare un buon pranzo, e mentre noi siamo intenti a rifocillarci lentamente le nuvole prendono nuovamente possesso del cielo tanto che al ritorno vediamo scendere qualche fiocco di neve gelata. La bella giornata in compagnia non ci ha fatto dimenticare il motivo di questa nostra escursione, ognuno di noi pensa agli amici che non ci sono più, e la domanda che si fa strada nella mente è: che cronaca avremmo scritto se il 26 settembre del 2004 il passo Gavia non fosse stato raggiungibile causa neve? Ma alla fine di questa relazione il pensiero va alla forza di quei genitori che hanno deciso di separarsi dell'attrezzatura da montagna del proprio figlio per donarla al CAI, dando la possibilità a tanti suoi amici di poterne usufruire, forse il tempo con il suo passare ha portato anche a loro una nuova seppur sempre dolorosa serenità. Una montagna di grazie.