Escursione al monte Mignone con le ciaspole, questa nelle nostre intenzioni la gita di domenica, senonchè in questo strano gennaio di neve se ne vede veramente poca quindi racchette da neve a casa aspettando tempi miliori. Però la voglia di camminare non manca e allora complice il bel tempo e la temperatura più che accettabile partiamo comunque per Borno, punto di inizio della nostra escursione. Zaino in spalla con pranzo al sacco e ramponi, perchè qualche tratto ghiacciato lo troviamo di sicuro, ci incamminiamo verso il lago di Lova che troviamo, nonostante sia adagiato in una splendida conca assolata quasi completamente coperto di ghiaccio, qualcuno propone scherzando di salirci per "tastarne la consistenza", prima breve tappa e poi via verso il colle del Mignone quota 1500 e punto panoramico su Camino, Cimon della Bagozza e Bacchetta. Dopo il colle un breve tratto in mezzo al bosco ed ecco di fronte a noi l'antecima, sul crinale un pò più di neve che essendo ventata cede sotto i nostri passi, ma la meta è veramente vicina ed in breve ci ritroviamo tutti sul tondeggiante e panoramicissimo monte Mignone. Uno spuntino baciati dal sole, ma ecco che come spesso accade in montagna arriva un venticello fastidioso e freddo che ci invita a ritornare sui nostri passi, e così la seconda gita dell'anno volge al termine, già si parla della prossima e della neve che sicuramente verrà.....speriamo.