Domenica 1 luglio: Pizzo Tresero m. 3594, dai Forni (Valfurva, Ortles, Cevedale)

Il Tresero, è una enorme e triangolare vetta che si erge altissima verso il cielo, una piramide dalle forme perfette, ammantata da immani ghiacciai che domina da lontano tutta l'alta Valfurva con il suo inconfondibile profilo. Una cima dall’aspetto decisamente elegante, magnifica e imponente

Tempo di salita: h 4.30. dislivello: m.1400cc. difficoltà: PD-. Attrezzatura: piccozza, ramponi, imbrago, corda. L’itinerario di salita è alpinistico, poco difficile, può variare per le condizioni e l’altezza della neve.

Salita: Si parte dal rifugio dei Forni raggiungendo con breve discesa il laghetto artificiale omonimo , si sale sull'altra sponda e ci si addentra con una lunga diagonale a sinistra nella valle,seguendo le indicazioni per l’Isola Persa. Restando sulla sinistra orografica si imbocca un canalone (detto dell'Isola) che si apre sul ghiacciaio del Tresero. Continuando a salire in direzione nord ovest, si raggiunge la cresta che unisce la cima di S.Giacomo al Pizzo Tresero, dove inizia la parte più impegnativa. Quindi, non resta che salire l'ultimo tratto di cresta sud-est e portarsi sulla cima con la sua grande croce.